Sanzioni aggiornate

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha diffuso un Decreto Direttoriale sulla rivalutazione delle sanzioni previste per la violazione delle disposizioni del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., che segue l’aumento del 9,6% avvenuto nel 2013 (Legge n. 99/2013).

Si tratta della versione aggiornata a luglio 2018 che, rispetto a quella rilasciata a maggio 2018, prevede la rivalutazione nella misura dell’1,9%, delle ammende previste con riferimento alle contravvenzioni in materia di igiene, salute e sicurezza sul lavoro e le sanzioni amministrative pecuniarie previste dal D.Lgs. n. 81/08, nonché da atti aventi forza di legge, Decreto direttoriale dell’INL n. 12/2018 (avviso nella G.U. n. 140 del 19/06/2018), attuativo dell’art. 306, comma 4-bis, del D.Lgs. n. 81/2008, e s.m.i.

L’incremento delle sanzioni va calcolato sugli importi attualmente vigenti, senza effettuare arrotondamenti, e si applica esclusivamente alle ammende e alle sanzioni amministrative pecuniarie irrogate per le violazioni commesse successivamente al 1° luglio 2018.

La rivalutazione non si applica alle cosiddette “somme aggiuntive” (art. 14 del D.L.vo n. 81/2008), dunque non vanno aumentate le somme da versare ai fini della revoca del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale che non costituiscono propriamente una sanzione.

Per maggiori informazioni scarica la circolare del 22 giugno 2018.

Pin It on Pinterest

Share This